Viaggi di Pasqua e pic-nic bimbo-friendly

Eccoci qui, finalmente è quasi primavera e con la Pasqua che si avvicina la voglia di lasciarsi alle spalle l'inverno è tanta. E allora cosa c'è di meglio di un bel viaggio?

E qui "casca" la neo mamma.
Perché se prima sembrava la cosa più normale del mondo fare le valigie e partire anche con un preavviso minimo ora la sola idea di mettere il pupetto zero-dodici in macchina (o infilarlo nel piumino) tanto più per "solo" un week-end, sembra essere un'impresa titanica.
 
Un po' perché (spesso) a pochi mesi dal parto si è davvero stanche, un po' perche' se dici che parti con un bimbo piccolo tutti ti guardano come se tu fossi matta, un po' perche' il concetto di "viaggiare leggeri" con un piccino di pochi mesi sembra essere un sogno inversamente proporzionale al suo peso.
Ma invece, a sorpresa: viaggiare con i bimbi piccoli si può!
 
Non solo. Una vacanza o anche una gita fuori porta ricaricano, aiutano a ritrovarsi, a sorridere, guardare quanto è bello il mondo e far conoscere anche ai nostri cuccioli tutte le sue meraviglie.
Perché lo sguardo di un bimbo che sorride davanti a qualcosa di nuovo (e per lui anche i cigni nel lago sono nuovi!) ci scalda il cuore e ci riempie di orgoglio.
 
E una passeggiata guardando un bel panorama rende meno faticose anche le ninne-nanne ripetute come un mantra con il bimbo in braccio (questo lo dico per chi, come me, ha un bimbo "braccia di mamma addicted")
E poi magari si scopre pure che quel bimbo, che a casa non ne vuole sapere di dormire, lì mentre mamma e papà chiacchierano e si guardano in giro, si addormenta beato nella sua carrozzina.

Perché, non dimentichiamolo, i bimbi sono piccole spugne con le antenne sempre alzate e sono bravissimi a percepire i nostri disagi ma anche la nostra serenità e se noi stiamo bene... ci saranno ottime probabilitàche stiano bene anche loro!
 
E allora provo a suggerire qualche meta per un week-end di Pasqua per rilassarsi e magari organizzare anche  un bel pic-nic.
Premesso che sarebbero moltissimi i posti belli da visitare con un piccolino io ne ho scelti tre sulla base della mia personale esperienza, avendoli "testati" col mio bimbo nei suoi primissimi mesi di vita. Sono mete assolutamente "bimbo-friendly" e, se ne avrete voglia, potrete trovare le informazioni pratiche sul mio blog (ristoranti, itinerari, hotel, facilities per neonati...)
Per ciascuno provero' ad indicarvi l'idea per un we e per un pic-nic.
 
1) Lago Maggiore
Arona e il Lago Maggiore
 
Raggiungibile comodamente in treno questo lago è punteggiato di piccoli borghi tranquilli dove fermarsi per una sosta, per una foto, un gelato e quattro passi.
Non mancano i musei, le ville storiche e i parchi ma tutto e' all'insegna della tranquillità e adatto a chi viaggi con bimbi piccoli e non vuole "strafare".
 
Un'ottima idea poi sono le gite in barca, un modo per coccolare il piccolo, tenendolo tra le braccia, senza stancarsi troppo e godendosi il panorama! E una crociera al tramonto può diventare anche una romantica gita ... in tre!
E allora non perdetevi Arona, Stresa, Villa Taranto ma soprattutto la visita alle Isole Borromee, un paradiso floreale i cui colori non potranno non incantare anche il vostro bimbo!
 
L'idea per il pic-nic: Ad Arona il Parco della Rocca offre una splendida vista sul lago e sulla città, e' raggiungibile in auto e ci trovate un piccolo bar-ristoro con tavolini e giochi per i bimbi, un grande prato, caprette, cigni e paperelle!
 
2) Le Langhe e il Roero
Le Langhe e il Roero
 
Di solito i bimbi dormono in auto e allora un bel tour "fai da te" delle Langhe e del Roero possono essere la meta perfetta.
Queste zone sono la patria del tartufo, del buon vino, dell'ottima cucina e dello "slow-tourism" e, udite udite, il viaggio coi bimbi "zero-dodici" e' molto slow proprio in senso positivo!
 
Perché viaggiare con un bimbo di pochi mesi permette di godersi appieno una terra dove "andar di fretta" ti fa perdere un sacco di cose, perché certi panorami, certi scorci, certi piccoli locali li devi vivere (e scovare) con calma.
 
E cosa c'è di meglio di un bimbo che ti "costringe" a fermarti in un minuscolo borgo perché deve mangiare per poi farti guardare intorno e scoprire quanto è bello, che ti fa cercare un posto dove cambiarlo e assaggiare così una squisita prelibatezza locale, che ti fa rilassare davanti a un tramonto sui vigneti perché lui (o lei) aveva proprio voglia di coccole e di contatto...
 
Insomma, metteteci tutto questo aggiungete castelli, cantine, storia e cultura e avrete le Langhe e il Roero: un'ottima meta per una mini-vacanza con i bimbi piccoli.
E allora ecco una bella gita a Barolo, un po' di shopping per le vie di Alba, una passeggiata ad Asti e uno sguardo sulla pianura dal colle di Magliano Alfieri.
 
L'idea per il pic-nic: A Racconigi, dopo aver visitato il bel castello sabaudo, vi consiglio di reggiungere in vicino Parco delle Cicogne e organizzare li' il pic-nic di Pasquetta!
 
3) Valencia
Valencia e Calatrava
 
Siete pronte per il primo volo col bimbo? Allora Valencia potrebbe essere la meta giusta per il week-end di Pasqua.
Il volo è breve, la Spagna è una nazione accogliente e "facile" e troverete persone attente ai bisogni vostri e del piccolo.
 
La città poi è meravigliosa e unisce la voglia di rilassarsi con la possibilità di visitare musei, cattedrali, mercati...
Il tutto senza problemi di "barriere architettoniche" e potendo usufruire di una moderna metropolitana su cui è comodissimo salire anche con i passeggini!
 
E quindi cosa c'è di meglio un bel giro tra le strette vie del centro, una visita alla Lonja della Seta o al Biopark, un audiotour nella Cattedrale o lo spettacolo dei delfini all'Oceanografic?
Poi visto il clima mite per Pasqua potreste addirittura godervi la vita da spiaggia e magari far toccare il mare al vostro piccino!
 
L'idea per il pic-nic: oltre alla spiaggia i Giardini de Turia sono bellissimi, ombreggiati al punto giusto e attrezzati con tutto quello che può servire per i bimbi.
L'area dove si trova il Gulliver ha un piccolo bar, servizi igienici e fasciatoio e da lì spingendo la carrozzina potrete arrivare alla Ciudad des las Artes y Ciensas e rimanere a bocca aperta davanti al genio di Calatrava. 
 
Articolo, idee viaggio e foto di mamma Francesca di Patato-Friendly
 
 
 

Ritratto di Patato Friendly

Posted by Patato Friendly

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina