Le sigarette elettroniche

Le sigarette elettroniche stanno conoscendo un periodo di grande diffusione come sostituto delle sigarette tradizionali e vengono generalmente percepite  come un prodotto innocuo.

Sono dispositivi alimentati a batteria che generano un areosol vaporizzando una soluzione di glicole propilenico, glicerina, aromi, talvolta etanolo e acqua, e diverse concentrazioni di nicotina che in genere vanno da 0 a 24 mg / ml .

Nonostante ci sia una diffusa convinzione dei consumatori circa la loro sostanziale sicurezza per la salute, probabilmente perché sono nate come alternativa alle sigarette tradizionali la cui pericolosità per la salute è ben nota e accettata, esiste un divieto al loro utilizzo nelle scuole e ogni esercizio pubblico può impedirne l'utilizzo al loro interno.

Tuttavia, a fianco di un grande sviluppo commerciale, non si sta avendo un altrettanto importante controllo e analisi dei rischi legati all'utilizzo di questo prodotto.
Ad esempio secondo uno studio del 2015 [1]  un certo numero di liquidi utilizzati all'interno delle sigarette elettroniche contenevano alcaloidi del tabacco in concentrazioni superiori ai limiti della farmacopea USA.

Per quanto riguarda il ruolo diretto sulla salute, un importante studio del 2016 [2] ha dimostrato come le sigarette elettroniche con aromi aumentino lo stress ossidativo, fattore d'infiammazione che ha un ruolo chiave nella determinazione di un danno al DNA cellulare.
Questo processo determina un invecchiamento precoce da stress delle cellule stesse e un blocco della crescita cellulare che contrubuisce a provocare e sostenere una malattia del sistema parodontale, costituito da osso alveolare, legamento periodontale, cemento radicolare e gengiva, cioè dell'apparato che tiene i denti "legati" all'osso.

Il benessere del sistema parodontale, così come di qualsiasi altro tessuto o organo del nostro corpo, è determinato dallo stato di salute delle cellule e dalla loro capacità di rigenerarsi; alterando questo sistema si determina un danno importante e si aprono le porte a fenomeni degenerativi che rendono il tessuto meno reattivo anche di fronte a attacchi batterici.

E' quindi importante conoscere i rischi del consumo di questo nuovo prodotto e aumentare la consapevolezza riguardo al reale contenuto dei liquidi aromatizzati utilizzati, per evitare danni legati all'erronea percezione di sicurezza e di salubrità delle sigarette elettroniche.

[1] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4573955/
[2] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5363580/

Ritratto di Simona Torlai

Posted by Simona Torlai

Simona è un'odontoiatra, laureata in Odontoiatria e Protesi dentaria a Pisa con una tesi sulla paura del dentista. Ha seguito un corso di perfezionamento in Odontoiatria infantile all'Università di Firenze.
Esercita presso il suo studio privato dal 2002.

Segui la Dott.ssa Torlai sulla pagina FB.

 

 

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina