Destinazione Russia. Una nave e un gatto nella tundra e altri incontri stra-ordinari

Ho avuto il piacere di essere accompagnata da Roberta e Fabio, col loro nuovo libro di viaggio "Destinazione Russia. Una nave e un gatto nella Tundra e altri incontri stra-ordinari" in un mondo così grande e così difficile da conoscere... La Russia.
Roberta e Fabio ti fanno nascere il desiderio di partire ed esplorare, conoscere mondi, culture e persone, nonché... gatti :D, che vivono così vicini (non diciamo sempre che il mondo è piccolo?) ma anche così lontani da noi. Incontro Fabio Bertino per saperne di più.

Fabio, raccontaci come nasce il vostro nuovo libro.

Mentre nel nostro libro precedente “World zapping. Racconti di viaggio” raccontiamo di viaggi e di incontri in giro un po’ per tutto il mondo, con “Destinazione Russia. Una nave e un gatto nella tundra e altri incontri stra-ordinari” ci siamo invece  concentrati sul paese più grande del mondo. E non poteva essere altrimenti, considerando che la Russia per vari motivi fa parte della nostra vita da tanto tempo. Roberta ha studiato a Mosca durante l’università, ci siamo stati insieme per la prima volta negli anni ’90, abbiamo delle carissime amiche moscovite e così via.  Insomma, quando si è trattato di decidere l’argomento del nuovo libro non abbiamo avuto dubbi!

Foto degli Urali Polari

I racconti del libro sono il risultato di molti viaggi che, attraverso Bielorussia ed Ucraina, ci hanno portato prima a Mosca e San Pietroburgo e poi, via via, in giro per la Russia europea fino a Murmansk, lungo la Transiberiana fino a Vladivostok, sulla Transmongolica da Pechino a Mosca, nell’estremo nord della Siberia, a sud ai confini con la Mongolia... Ma la Russia è così varia e sterminata che restano sempre tanti posti da vedere.

Foto di Mosca. Il Cremlino dal Ponte dei Patriarchi

Cos'è che rende speciale questa parte del mondo?

Quello che troviamo affascinante di questo paese è soprattutto la sua enorme varietà. Spesso infatti si tende ad identificare la Russia con la sua “anima” slava e con la religione ortodossa. In realtà, invece, uscendo dalle mete più battute, ci si imbatte in una incredibile diversità etnica, culturale, religiosa e ambientale. Tra Siberia ed Estremo Oriente Russo si trovano decine di popoli diversi di origine slava, turca, mongola, caucasica etc. E anche ad esempio sotto l’aspetto religioso, accanto al cristianesimo ortodosso troviamo Islam, buddhismo, ebraismo, culti sciamanici…

Foto di Salekhard raduno allevatori Nenets

Cosa unisce e distingue i vari racconti del vostro viaggio?

Anche in questo caso, come già per il libro precedente, il filo conduttore dei vari racconti è rappresentato dai tanti, indimenticabili incontri che hanno reso speciale ogni nostro viaggio in Russia. Dalla cena in una casa moscovita ai pellegrini ortodossi diretti ai monasteri delle isole Solovki sul Mar Bianco, dai Nenets, gli allevatori nomadi di renne della Penisola Yamal, ai mille incontri sui treni della Transiberiana ai Buriati del Lago Bajkal agli sciamani della Repubblica di Tuva. E in tutto questo è stato fondamentale il fatto che Roberta parli bene russo, cosa che ci ha permesso di interagire con persone che mai avremmo neppure pensato di incontrare nella vita.

Insomma, se avete voglia di fare anche voi questo viaggio il libro (in ebook e in cartaceo) lo potete trovare qui.

Paka paka!

 

Autore: 

Roberta Melchiorre, Fabio Bertino

Editore: 

GoWare

Ritratto di Redazione

Posted by Redazione

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina